Giornata Mondiale Autismo - 2 aprile

Prima sono un bambino e non un Autistico

Non il contrario.

Questa è la cosa più importante di tutte, di tutte quante.

Non pensare “Poverino”…di me perché io di me non lo penso.

Io ho voglia di imparare, di giocare, di correre, di ritrovare ogni mattina le persone che

imparerò ad amare, di provare soddisfazione in ciò che faccio, di tornare a casa felice di aver

sperimentato anche altro e tanto altro.

Il mio autismo condiziona alcuni aspetti della mia vita, ma io non sono il mio autismo.

Io sono Marco, Luca, Giulio….

 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta l’informativa estesa sui cookie. Proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.